Rottura del crociato: quando è bilaterale?

Uno studio ha indagato l’incidenza della rottura bilaterale del legamento crociato craniale (CrCL) determinando i fattori di rischio ad essa associati. Si effettuava una ricerca del database del Queen Mother Hospital for Animals del Royal Veterinary College, dal 1998 al 2007. I fattori di rischio considerati erano: sesso, sterilizzazione, razza, massa corporea, età e concomitanti malattie ortopediche.

Rottura del crociato nei cani.

Cani maschi, giovani e Rottweiller più predisposti a lesioni del crociato.

Si identificavano e includevano nell’analisi in totale 511 cani con rottura del legamento crociato.

La rottura bilaterale del CrCl era presente nel 38,7% dei cani (198/511).
Il tempo medio (±SD) intercorso prima della rottura del CrCL controlaterale era di 57,9 settimane (± 54,1; intervallo: 3-260 settimane).

I cani con rottura bilaterale del crociato erano più giovani (media ± SD, 4,3 ± 2,7 anni) rispetto a quelli con rottura unilaterale (media ± SD, 5,3 ± 2,8 anni).
I cani di sesso maschile avevano maggiore probabilità di avere una rottura bilaterale rispetto alle femmine, così come i cani sovrappeso; i Golden Retriever avevano una minore probabilità di avere una rottura bilaterale e i Rottweiler avevano la probabilità più elevata.

Nei cani con rottura del CrCL, lo studio suggerisce che la rottura bilaterale possa essere più probabile nei maschi, nei soggetti giovani con età media di 4 anni (4,3± 2,7 anni) e nei Rottweiler, con un tempo medio di intervallo tra le rotture dei due legamenti di 57,9 settimane.

“An investigation into risk factors for bilateral canine cruciate ligament rupture” Grierson J, Asher L, Grainger K. Vet Comp Orthop Traumatol. 2011 Feb 16;24(3). [Epub ahead of print]

© 2018 Michele d'Amato - Ortopedia veterinaria. Creato da SocialWebMax usando Vesta Theme