Diagnosi ufficiale della lussazione della rotula.

Esiste una diagnosi ufficiale della lussazione della rotula?

 

Qual è il protocollo dell’esame ufficiale?

Per prima cosa eseguiamo l’identificazione del soggetto tramite lettura del Microchip e/o tatuaggio, poi eseguiamo il controllo del certificato ROI o RIR e ci accertiamo che il cane appartenga alla persona che lo presenta.
A questo punto avviene l’esecuzione dell’esame clinico ortopedico e la conseguente definizione del grado di patologia.
Ultimo passaggio è la compilazione del modulo in tutte le sue parti, la consegna di una copia al proprietario e l’invio di una copia alla centrale di lettura ufficiale.
Non essendo necessario effettuare radiografie, l’esame viene eseguito da sveglio, in assenza di alcun tipo di sedazione.
– Sommario –

 

Quanti e quali sono i gradi della patologia?

I gradi sono 4:
0:  Rotula nel solco trocleare, impossibilità di indurre lussazione.
1:  Rotula nel solco trocleare, possibile induzione della lussazione con pressione manuale con ritorno in sede al rilascio.
2:  Rotula nel solco trocleare, possibile induzione della lussazione con pressione manuale e ritorno condizionato dal movimento dell’arto (flessione o estensione dell’articolazione femoro-tibio-rotulea).
3:  Rotula lussata naturalmente, impossibile ridurre la lussazione con movimenti dell’arto, ma possibile con manipolazione.
4:  Rotula lussata naturalmente, impossibile ridurre la lussazione né con manipolazione né con movimenti dell’arto.
– Sommario –

 

Come faccio a prenotare l’esame ufficiale?

Presso il Centro Veterinario Specialistico, effettuiamo gli esami ufficiali per la lettura delle malattie scheletriche ereditarie il lunedì, martedì e venerdì, generalmente nel pomeriggio.
Per velocizzare la pratica dovrebbe collegarsi a http://cup.celemasche.it/ (o fare copia-incolla con questa stringa nel browser internet) ed accedere al centro prenotazioni di Celemasche, registrandosi.
Sul sito può compilare i moduli utilizzando le informazioni contenute nel pedigree, stamparli e portarli con se al momento dell’esame. Non dimentichi di portare con se il pedigree che comunque le verrà riconsegnato dopo l’esame.
Le ricordo che se non avesse ancora effettuato il passaggio di proprietà all’ENCI (o questo non fosse stato ancora registrato sul pedigree) non potremo effettuare l’esame ufficiale.
– Sommario –

© 2018 Michele d'Amato - Ortopedia veterinaria. Creato da SocialWebMax usando Vesta Theme